8 Prodotto/I

per pagina

8 Prodotto/I

per pagina

Il tè nero

Il tè Hong cha, conosciuto come tè rosso in Cina (per il colore ambrato dell’infuso), e tè nero in Occidente (per il colore scuro della foglia essiccata), era il tipo finale di tè a essere sviluppato dai coltivatori cinesi nel XVI secolo. Gli storici discutono ancora se si trattasse di un tè nero Fujian o Oolong Fujian della zona Wu Yi Shan a essere stato il primo tè non-verde introdotto nelle élite sociali europee da parte dei commercianti olandesi nella seconda metà del XVII secolo. Grazie ai progressi artigianali nel campo del tè, in quel periodo storico si andava perfezionando la lavorazione del tè semi-ossidato (Oolong) e poco dopo anche quella del tè completamente ossidato, il tè nero. Entrambi questi tè sono stati da subito aggiunti al repertorio degli altri tè pregiati, come il tè verde, il tè bianco, il tè Pu Erh e il tè giallo - che continuano ancora oggi a deliziare i palati degli appassionati sia orientali che occidentali.

Nel XVII secolo sono state create diverse tipologie di tè nero, come il Zheng Xiao Shan Zhong. Quando i commercianti europei hanno iniziato a prendere in considerazione queste tipologie, hanno fatto un’importante scoperta: in pratica il tè nero si conservava meglio del tè verde durante il lungo viaggio in mare per Inghilterra, con conseguente migliore qualità delle foglie all’arrivo al porto di Londra.

In questo modo un nuovo tipo di tè entrò nelle abitudini dei consumatori occidentali. I commercianti di tè inglesi, per tutto il XVII secolo e fino alla metà del XIX, hanno ottenuto enormi profitti commerciando i loro preziosi carichi di tè nero – “bohea”, come si diceva allora – per tutta l’Europa. Nonostante la familiarità che i consumatori di tè europei avevano con il tè verde, il tè nero diventò rapidamente quello più bevuto. Anche più tardi, verso la fine del XIX secolo, quando i tè neri provenienti da India e Sri Lanka si sono resi disponibili per i palati inglesi, le miscele di tè inglesi più costose e pregiate hanno continuato a caratterizzare una percentuale elevata del mercato dei tè finemente lavorati.

Oggi, nonostante la grande quantità di tè che la Cina produce, il tè nero rappresenta solo il 15% circa della produzione annuale media. Ma a questa bassa percentuale di coltivazione corrisponde una domanda di mercato molto elevata tra gli amanti della bevanda in tutto il mondo. Questa richiesta non è una sorpresa, visto il gusto unico delle varietà cinesi Hong Cha: questi tè sono per propria natura dolci, ma alcuni hanno anche un gusto liscio e morbido, mentre altri ne hanno uno più maturo e ricco di stile.

Gli infusi di tè neri sono corposi e morbidi e i loro sapori suggeriscono sentori di cioccolato, frutti rossi, spezie aromatiche come cannella, caramello, malto e biscotti. Alcuni tè dispongono di un delicato tocco affumicato, o di selce, caratteristica vivace nota come “vinosa”. Quasi tutti hanno un sapore finale dolce che lascia un piacevole retrogusto in bocca.

Il tè nero è coltivato in diverse province della Cina – Anhui, Fujian, Guangdong, Sichuan, Yunnan – e la pianta generalmente è composta da grandi e dense foglie profumate, di colore marrone scuro o grigio. La foglia può essere completamente marrone, oppure può esserlo solo in punta. Come per tutti i tè cinesi, i fattori ambientali (geografia e clima, coltivazione, età delle piante, periodo di raccolta, livello di ossidazione) sono essenziali per le diverse varietà di Hong Cha.

Si tratta di tè da bere senza aggiunte – come fanno i cinesi – e in Cina sono raramente mescolati insieme ad altri tipi di tè, poiché questa categoria possiede dei sapori caratteristici: miscelarli vorrebbe dire perdere la loro unicità. A prescindere dall’aspetto, tutti i tè Hong Cha sono dolci e morbidi, grazie all’usanza cinese di dosare con leggerezza l’ossidazione.

Il tè Hong Cha è uno dei nostri preferiti e siamo orgogliosi di poter offrire una vasta collezione del nuovo raccolto dalle principali aree di produzione della Cina. Pensiamo che questo sia tra i più gustosi tè neri prodotti in qualunque altra zona del mondo. Tutto quello che dovete fare è dare un’occhiata al nostro catalogo per vedere quanto noi di Teasenz siamo fan del tè Hong Cha!