L'autentica esperienza del tè cinese.

Quando bere il tè: qual è il momento migliore

Quando bere il tè: qual è il momento migliore

Qual è il momento migliore della giornata per bere il tè? Questa è una delle domande più frequenti degli amanti del tè che iniziano il loro percorso. Ci si potrebbe aspettare una risposta rapida e breve, ma in realtà ci sono molti aspetti da considerare.

Il momento migliore durante la giornata

Meglio dopo colazione e pranzo

Il tè ha due vantaggi che possono aiutare a decidere qual è il momento migliore per berlo durante la giornata.

  • Supporta il sistema digestivo
  • Contiene teina che può aumentare i livelli di energia

Considerato quanto detto sopra ha senso prendere il tè quando tali benefici sono utili. Per la maggior parte delle persone i livelli di energia sono bassi al mattino e dopo i pasti. Pertanto, il momento migliore per prendere il tè è dopo colazione o pranzo, non è consigliato berlo a digiuno. In genere è consigliato dopo 20 minuti circa dal pasto, ma questa tempo potrebbe essere diverso da persona a persona poiché dipende dalle condizioni personali.

Evitare il tè la sera

Si potrebbe anche prendere una tazza di tè prima di andare a dormire. Tuttavia, l'effetto collaterale è che questo potrebbe non essere vantaggioso per il vostro sonno a causa della teina. Pertanto, per la sera consigliamo altamente una tisana, come le tisane ai fiori o il tè crisantemo, che effettivamente aiutano a calmarsi e dormire meglio.

Se non bere il tè durante le ore tarde vi rovina le serate, provate a berne una tazza con un tempo di infusione più breve. Questo si tradurrà in una minor estrazione della teina. In teoria diminuire il tempo di infusione comporta meno teina, ma questo significa anche un sapore meno ottimale.

Il tè più adatto per ogni stagione

Ciò che spesso non viene considerato quando si decide sul momento migliore per bere il tè, è quale tè bisogno bere e in quale stagione. Ci sono alcuni aspetti da considerare:

Berlo fresco

Se si acquista il tè verde sciolto fresco di stagione, quindi non in bustina, naturalmente, ha senso berlo fresco. I tè freschi contengono la maggior parte dei nutrienti e contengono proprietà dimagrenti, ma hanno anche un sapore migliore. Guardate la seguente tabella per capire quando ogni tipologia di tè dovrebbe essere bevuto:

  • tè verde: meglio entro 4 mesi
  • tè oolong chiaro: meglio entro 6 mesi
  • tè oolong scuro: meglio entro 1 anno

I tè neri sono tè totalmente ossidati, quindi non è necessario berli freschi. Fin quando lo conservate in un luogo asciutto a temperatura ambiente, senza esporlo alla luce diretta del sole, tendono a conservare molto bene il loro sapore e aroma. Con il tè pu erh non c'è nessuna fretta, poiché il sapore può solo migliorare con il tempo. Ciò accade spesso anche nel caso dei tè bianchi.

Le ipotesi di cui sopra sono valide solo per i tè puri, non mescolati con altri ingredienti e senza l’aggiunta di alcun aroma artificiale.

I migliori tè da bere durante la primavera e l'estate

Oltre al fatto che si dovrebbe bere un po’ di tè fresco, è anche una buona idea abbinare il tè con le condizioni meteorologiche che cambiano durante le varie stagioni. I tè meno ossidati come il tè verde e il tè bianco, tendono ad avere un effetto di 'raffreddamento' sul corpo, sia che si bevono caldi sia freddi. Pertanto, sono ottimi da bere durante la primavera e l'estate. L'effetto di raffreddamento del tè verde e del tè bianco bilancia il corpo contro il clima caldo.

Se sei un amante del tè pu erh, allora i tè Sheng pu erh hanno un effetto simile. Per chi beve il tè oolong, è il modo migliore per alleggerirsi, gli oolong sono meno ossidati, ad esempio il Tieguanyin.

I migliori tè da bere in autunno e in inverno

Durante le stagioni più fredde, si vuole bere il tè per riscaldare il proprio corpo. In tale situazione, il tè nero più ossidato è la scelta migliore. Se amate il tè oolong, allora scegliete un oolong scuro come il Dahongpao. Se invece si preferisce bere solo il tè pu erh, scegliete un pu erh maturo (shou), oppure un pu erh sheng invecchiato per più di 10 anni.

Età

Connesso alle stagioni, le condizioni del vostro corpo cambiano anche con l'età. Le persone anziane tendono ad essere più sensibili al freddo. Pertanto i tè verdi e i tè bianchi freschi hanno un effetto di raffreddamento e tendono ad essere meno adatti. Questi tipi di tè sono anche più 'crudi' e quindi sono più sensibili allo stomaco. Questo aspetto li rende meno adatti alle persone più anziane. Detto questo, i tè più adatti sono:

  • tè bianco fermentato (più anni ha il tè, meno crudi sono)
  • tè nero
  • tè oolong scuro
  • 10+ anni Tè pu erh sheng (crudo)
  • tè pu erh Shou (maturo)

Quando non bere il tè

Sì, il tè è delizioso, ma ci sono casi in cui non si può berlo.

  • In gravidanza
  • Al di sotto dei 12 anni o sensibili alla teina
  • In caso di malessere dopo aver bevuto del tè. Consultare un medico.
  • Quando i medici dicono di non bere il tè.

FAQ

Posso bere il tè tutto il giorno?

Come accennato in precedenza, il tè contiene teina, quindi è meglio evitarlo nelle ore serali. Piuttosto, prendete delle tisane senza teina.

Quanto tè posso bere al giorno?

Ci sono regole che indicano 3 tazze al giorno. Tuttavia, in realtà questo dipende molto dalle condizioni personali. Se siete sensibili alla teina allora è meglio berlo solo al mattino e limitarsi a 1-2 tazze. Se la teina non vi influenza molto, vi troverete bene con circa 3-5 tazze al giorno.

Posso bere il tè tutti i giorni?

Come esposto sopra, in base alla tipologia di tè che si sceglie, essi contengono diverse proprietà benefiche. Pertanto, si può bere il tè tutti i giorni e bere diverse tipologie di tè in base alla stagione.

01 giugno 2016
Commenti